Pubblicità Radiofonica

pubblicità radioLe stazioni radiofoniche commerciali vivono della vendita dell'airtime, il tempo di trasmissione dedicato agli inserzionisti. Si tratta di spot pubblicitari, di menzione in onda, di redazionali o di partecipazione diretta alla trasmissione radiofonica. Il settore radiofonico è cambiato in modo significativo dalla prima trasmissione nel 1920, e la radio è divenuta un grande business. Il 92% degli ascoltatori rimane sintonizzato durante la pausa spot, inoltre il 95% delle persone ascolta la radio ogni settimana. La radio su internet, sebbene fenomeno emergente, non ha sostituito la prassi di ascolto tradizionale anche se ha un ascolto del 13% in crescita su base annua. Con i cambiamenti del settore e le nuove tecnologie di produzione la modalità di presentazione commerciale è cambiata, e la pubblicità commerciale può assumere una vasta gamma di forme.

I due principali tipi di annunci radio: lettura dal vivo e spot

  • La lettura dal vivo: si manifesta quando il DJ approva beni o servizi dell'inserzionista. Leggere dal vivo e approvazione non sono sinonimi: un'approvazione prende la forma di una raccomandazione personale del DJ al pubblico che ascolta, mentre una lettura dal vivo è semplicemente una lettura del DJ da uno scritto preconfezionato e concordato tra iserzionista, DJ ed editore della radio;
  • Lo spot: è prodotto se la stazione radio o un'agenzia pubblicitaria lo crea per il cliente. I formati comprendono: la lettura con effetti sonori/musica di fondo, la lettura di due o più personaggi, il monologo ( dove viene ritratto un bene attraverso un personaggio, che è cosa diversa dal presentatore) e un jingle. Gli studi dimostrano che la qualità degli spot è di fondamentale importanza per gli ascoltatori almeno quanto il numero di annunci che ascoltano.

La tecnologia digitale ha migliorato la capacità di auto produzione e consente ora alle stazioni di creare uno spot più efficacemente e rapidamente. Alcuni annunci includono un invito all'azione (call to action), destinato a stimolare una risposta entro un determinato periodo di tempo. Una chiamata all'azione permette di misurare e monitorare la risposta dell'ascoltatore chiedendo di chiamare un certo negozio o numero di telefono, di collegarsi a un sito internet, di agire in vario modo. Le Stazioni Radio in genere gestiscono le loro pubblicità in cluster o gruppi, sparsi in tutta l'ora di trasmissione.

Spazi radiofonici: le variabili

Le Agenzie pubblicitarie in genere acquistano spazi radiofonici basati su target demografico. I numeri possono mostrare chi sta ascoltando una stazione, gli orari più popolari per gli ascoltatori di quel gruppo, la percentuale dell'audience totale.  Altri dati forniscono etnia, impiego, livelli di reddito, che tipo di automobili guidano e altro ancora.

Le Stazioni radio vendono i loro spazi in base alle fasce orarie. Generalmente queste vengono suddivise in: 06:00-10:00, 10:00-15:00, 15:00-19:00 e 19:00-24:00, ovviamente la pianificazione e la suddivisione è questione prettamente editoriale e questo porta a fasce orarie personalizzate radio per radio.

Le tariffe possono anche essere influenzata dal periodo dell'anno: gennaio è quasi sempre un periodo di minor rilevanza insieme ad agosto. in questi mesi molte stazioni offrono promozioni importanti proprio a causa dei cali d'ascolto.

Così i costi della pubblicità variano in base al periodo dell'anno, all'ora del giorno, alla rilevanza della stazione nel  mercato della radiofonia locale e nazionale. I costi della pubblicità possono variare anche in funzione della lunghezza. Anche se 60 secondi sono i più comuni, le stazioni vendono anche tempo di trasmissione ad intervalli di 30", 15", 10" e 2". Oltre alla pubblicità radiofonica tradizionale, alcune stazioni vendono tempo di trasmissione durante le loro trasmissioni in streaming.

L'audiece degli spot pubblicitari radiofonici

Più di otto Italiani su dieci ascoltano spot pubblicitari radiofonici; per questo la pubblicità radiofonica può essere un mezzo efficace, e relativamente a basso costo, attraverso il quale un'azienda può raggiungere il proprio target di consumatori. Gli studi dimostrano che gli annunci radiofonici creano reazioni emotive negli ascoltatori che a loro volta, in quanto consumatori, ascoltano più di buon grado gli annunci che più li riguardano personalmente. Il 25% degli ascoltatori dicono di essere più interessati a un prodotto o servizio quando ne sentono parlare sulla loro stazione preferita. A questo contribuiscono anche i DJ delle radio locali, i quali cercano di creare un rapporto personale con il pubblico che ascolta. Di conseguenza le approvazioni live stanno crescendo in popolarità, anche perchè gli inserzionisti cercano sempre nuovi mezzi per raggiungere i consumatori. Gli studi dimostrano che le approvazioni hanno tassi di risposta superiori al tipico spot registrato. Anche se i nuovi media hanno certamente influenzato la domanda di pubblicità, la trasmissione radiofonica continua a raggiungere mediamente il 98% degli ascoltatori tra i 18 ai 34 anni.

Condividi su:

analizza il tuo sito

Analizza ora il tuo sito

Compila il nostro modulo e segnalaci il tuo sito, un gruppo di esperti ti dirà se è ben fatto e come ottimizzarlo per incrementare il tuo business