Social network e aziende: social business

social network e aziendeI social network danno nuove opportunità alle aziende e alle loro strategie di marketing. Tra gli interessi condivisi nei social network stanno infatti emergendo con prepotenza le informazioni di carattere commerciale.

È bene ricordare che gli utenti dei social network sono propriamente utenti 2.0 perché interagisco producendo informazioni. In questo senso si scambiano opinioni sugli acquisti e cercano informazioni su brand, prodotti e servizi di ogni tipo.

Le aziende che orientano la loro comunicazione sul web non possono quindi fare a meno di integrare quella ormai classica dei siti web con la realizzazione di profili aziendali sui social networks. Le opportunità in questo campo sono molteplici e tutte di estremo interesse perché le aziende possono entrare in contatto diretto con i propri clienti o potenziali pubblicizzando un brand, un prodotto, un servizio, selezionare con precisione un target di riferimento, fidelizzare i clienti acquisiti, interagire con loro.

Integrare social network e siti web

Nell’era del web 2.0 non è più sufficiente la realizzazione di un sito aziendale, questo deve essere integrato con presenze nei Social Network.

Il Social Business che con questi si concretizza permette una serie di attività innovative, semplici, dirette al consumatore. I vantaggi sono molteplici:

Social Network: il Profilo Pubblico delle aziende

Per profilo pubblico si intende un profilo generato all’interno di un social network, quindi con caratteristiche e potenzialità peculiari dello stesso, reso visibile a chiunque, anche da chi non ha un account in quel determinato social network. La questione non è irrilevante anzi apre una serie di opportunità nuove nell’utilizzo commerciale dei profili generati sui social network.

Un’azienda che sceglie di comunicare su internet avrà la necessità di raggiungere una platea di dimensioni estese cui recapitare delle informazioni di carattere pubblicitario. Differentemente dai profili personali le aziende hanno tutto l’interesse a generare relazioni sia con utenti noti, i già clienti, che con sconosciuti, per allargare la propria base clienti.
In questo senso Facebook sta modificando il suo approccio embrionale. I profili personali qui generati non sono aperti a tutti: in primo luogo, sono visibili solo dagli utenti registrati, in secondo luogo, sono visibili solo dagli utenti registrati che abbiano stabilito un legame di amicizia bidirezionale. Al contrario i profili aziendali, le fan page, sono aperte a chiunque, fan e non fan, iscritti a Facebook e non iscritti. Il risultato è la somma di due necessità complementari:

  • essere visibili sui motori di ricerca (le fan page infatti sono ricercabili ed emergono su Google, Yahoo, MSN etc.);
  • sfruttare le potenzialità dei social network (stabilire relazioni dirette con gli individui).

I principali Social Network del momento sono Facebook, Twitter e YouTube. Le differenze che li caratterizzano sono profonde ma, in quanto siti social, hanno le stesse caratteristiche di base: l’interazione tra utenti e la possibilità di condividere contenuti, anche multimediali. Per mezzo di questi, e di altri social network, è possibile quindi creare un proprio profilo e renderlo accessibile agli altri utenti della rete articolando la comunicazione in modo nuovo e stimolando la partecipazione degli utenti.

Condividi su: